Il noleggio delle stampanti a Milano: scopriamo il servizio

Per ogni ufficio la possibilità di effettuare stampe è una condizione necessaria. È anche vero che ciò significa perdersi nella scelta tra un numero infinito di prodotti, e pensare anche alla manutenzione e ai toner. Ecco, proprio per questo, e per agevolare i propri clienti nasce il servizio di noleggio stampanti Milano.

Con il noleggio stampanti Milano, verrai guidato da degli esperti nella scelta del prodotto, che potranno consigliarti la miglior stampante che più si adatta all’onere del lavoro richiesto. Si tratta di prodotti all’avanguardia, come per la linea HP Pagewide, grazie alla quale potrai lavorare in un ambiente con zero emissioni di polvere da toner, inoltre si andrà a usare l’84% di energia in meno rispetto alle normali stampanti laser; si riducono del 94% i materiali di imballaggio e di consumo; ed infine con il noleggio delle stampanti HP Pagewide si ridurranno le emissioni di anidride carbonica dal 55 fino all’81%. Potrai affidarti al servizio noleggio stampanti Milano offerto da Giustacchini Printing, leader nel settore della stampa, che offre anche un’efficiente servizio di assistenza tecnica e manutenzione.

Ora vediamo più nel dettaglio in cosa consiste questo servizio. I costi del noleggio stampanti Milano sono racchiusi in canoni mensile, interamente deducibili ai fini fiscali. Assolutamente a prezzi contenuti, queste quote comprendono l’assistenza e la manutenzione del prodotto, e i toner, di cui sarà l’azienda stessa del noleggio ad occuparsi dei ricambi e dello smaltimento. Il noleggio stampanti Milano ha una durata di 24, 36, o 48 mesi a seconda delle esigenze e del valore complessivo delle attrezzature. Di solito la formula del noleggio stampanti Milano più utilizzata, è quella di 36 mesi, che è il tempo migliore per garantire che la macchina non venga superata da modelli più avanzati. La locazione consente l’adeguamento delle apparecchiature all’evoluzione tecnologica ed allo sviluppo dimensionale dell’azienda.

Le vendite dei condizionatori in aumento 

Una delle soluzioni più efficaci per contrastare l’eccessivo aumento delle temperature estive è senz’altro l’installazione condizionatori, risorsa importantissima e di enorme aiuto non solo per persone anziane o che hanno problemi respiratori, ma anche per chi lavora e ha bisogno di condizioni ideali per rendere al meglio sotto stress, inoltre all’occorrenza nel periodo invernale possiamo utilizzarli per riscaldare l’ambiente in cui li abbiamo installati. Secondo alcune statistiche, di anno in anno la vendita e installazione condizionatori milano tende ad aumentare sempre di più e si aspetta che acceleri negli anni a venire.

Grande successo soprattutto per i climatizzatori multisplit, che crescono del +49% come quantità e del +41% come valore. Popolari anche i monosplit, (+23% a valore e +42% in quantità), che fatturano un totale di quasi 454 mln€. Positivi i risultati anche per i chiller condensati ad aria, con un incremento del +9% a valore rispetto al 2015, e in misura più significativa per i roof-top (+34% quantità e +39% sul valore). Stagnante invece il mercato dei chiller condensati ad acqua, che registra un calo del -12% sulla quantità e un -6% sul valore degli apparecchi venduti.

Il condizionatore non è più visto ormai come un lusso stagionale dedicato a pochi, bensì come un elemento fondamentale dell’ambiente domestico da impiegare tutto l’anno. Una tendenza che potrà solo aumentare, per merito anche delle normative che stimolano lo sviluppo e la produzione di sistemi sempre più efficienti e rispettosi dell’ambiente. Si tratta di una vendita condizionatori esponenziale con ripercussioni significative sia relativamente alla richiesta di energia elettrica, sia per quanto riguarda l’emissione di CO2 nell’aria.

La strada da seguire inevitabilmente è la creazione di condizionatori con una migliore efficienza energetica ed al tempo stesso meno dipendenti da HFC o idrofluorocarburi (gas ad effetto serra) come refrigeranti. Nei prossimi anni, i consumatori saranno incoraggiati a sostituire i loro apparati di riscaldamento e climatizzazione antiquati con altri a tecnologia più avanzata, con i vantaggi di una bolletta più leggera e miglior confort.